Il live-show di Simone Cristicchi a Casa Sanremo

La Lounge di Casa Sanremo ha ospitato Simone Cristicchi per il live-show “Storie di Musica”. Dopo aver cantato al Festival con Ermal Meta, che gli “ricambia il favore” nella serata dei duetti, l’autore di “Abbi cura di me”, è stato protagonista di uno show in cui oltre a cantare, ha anche raccontato di sé e della sua musica.

 

Cristicchi torna in gara al Festival dopo sei anni e lo fa con una canzone che, a suo dire, ha avuto ispirazione da un tweet scritto da un suo amico. “Abbi cura di me”, per Simone Cristicchi arriva un anno dopo essere salito sul palco dell’Ariston come ospite di Ermal Meta e Fabrizio Moro nella serata dei duetti. Del suo brano, che ha già raccolto critiche positive, ha detto: “La vivo come una specie di preghiera laica, universale. È una richiesta d’aiuto ed è un modo per dichiarare apertamente la fragilità dell’essere umano. […] Porto un messaggio molto importante per me, per la mia vita. Avevo qualcosa da dire”.

 

Cristicchi comincia a farsi conoscere al pubblico grazie all’apertura dei concerti di altri cantanti, come Max Gazzè e Niccolò Fabi, ma diviene famoso soprattutto grazie a “Vorrei cantare come Biagio”, un brano ironico ispirato a Biagio Antonacci che gli spiana la strada verso il suo primo album, “Fabbricante di canzoni”. La carriera del cantautore romano, però, decolla definitivamente proprio con la vittoria al Festival di Sanremo 2007, con il brano “Ti regalerò una rosa”, che gli valse anche il “Premio della Critica Mia Martini” e il “Premio della Sala Stampa Radio-TV”.