Terre del Bussento protagonista a Casa Sanremo

10 febbraio 2017 (Pranzo)

TERRE DEL BUSSENTO

I comuni che fanno parte delle terre del Bussento sono Torraca, Tortorella, Casaletto Spartano, Caselle in Pittari, Morigerati, Sicilì, Sapri, San Giovanni a Piro, Scario, Bosco, Santa Marina, Policastro Bussentino, Vibonati, Villammare, Ispani, Capitello, San Cristoforo, Roccagloriosa, Celle di Bulgheria, Poderia, Torre Orsaia e Castel Ruggero.

LA CICAS

La C.I.C.A.S. (acronimo di Associazione Imprenditori Commercianti Artigiani Turismo e Servizi) è un’associazione datoriale composta da piccole e medie imprese presente su tutto il territorio nazionale.
La CICAS non è solo una associazione e si propone di difendere anche valori etici, culturali e sociali. Nasce dall’idea di cooperazione fra gli individui per promuovere la centralità degli stessi, la libertà di ognuno e la responsabilità dei singoli e della collettività.
La CICAS è un organismo autonomo, sindacale e di patronato, avente lo scopo di rappresentare il sistema delle Piccole e Medie Imprese, dei loro Imprenditori e delle relative forme Associative.
La CICAS è una scelta, libera e responsabile, è un sistema di relazioni e di rapporti, è un nuovo modo di vivere e di affermare la cultura della libertà, della solidarietà e della cooperazione.
CICAS TURISMO è il progetto che l’associazione ha sposato per contribuire al rilancio dei territori dove è presente. “Terre del Bussento” nasce da una idea di Matteo Martino, delegato provinciale di Cicas Turismo Salerno.

Chef Protagonista

Genesio Torre

Matteo Martino

L'intervista

Con Matteo Martino le Terre del Bussento corrono verso Sanremo

Impegnato da sempre nella promozione della sua terra d’origine, presidente provinciale di CICAS Turismo e responsabile nazionale CICAS Eventi, Matteo Martino è il referente delle Terre del Bussento per Casa Sanremo.

A strettissimo contatto con le realtà imprenditoriali del territorio (start up o aziende consolidate) che, con il suo centro servizi, assiste in toto per quanto riguarda l’aggiornamento professionale, le pratiche burocratiche, i corsi di formazione e la sicurezza luoghi di lavoro, Martino si occupa anche di associazioni, dell’organizzazione di eventi, appunto, ma anche di progetti editoriali riguardanti guide turistiche dedicate alle Terre del Bussento. In quest’intervista ci spiega meglio in cosa consiste il suo ruolo e ci racconta come nasce il concorso musicale “In viaggio verso Sanremo”.

Da quanto tempo collabora con Gruppo Eventi e, quindi, con Casa Sanremo?

La mia azienda di riferimento da molto tempo, in un certo senso, fa parte di Gruppo Eventi, al di là di questo vi è un rapporto di stima reciproca con il presidente del consorzio, Vincenzo Russolillo, che dura da oltre trent’anni, in cui abbiamo avuto modo di approfondire la nostra conoscenza reciproca, organizzare eventi e molte iniziative, anche tantissimo tempo prima che nascesse Casa Sanremo. Il nostro rapporto, poi, si è consolidato e, quest’anno, parteciperemo all’evento per la quarta volta.

Ora è referente per le Terre del Bussento: come interpreta questo ruolo?

Il progetto riguarda sempre la promozione territoriale. Sotto il nome “Terre del Bussento” sono compresi 12 comuni della parte sud della provincia di Salerno. Nell’edizione 2016, le nostre iniziative hanno avuto un discreto successo e, anche quest’anno, il nostro progetto sarà “contenitore” di tante cose: pubblicità, presenza di maestranze politiche, del mondo della scuola, della ristorazione.

Abbiamo una sinergia in particolare con la scuola: già dallo scorso anno abbiamo dato un apporto all’organizzazione con 10 stagisti dell’Istituto Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci”; quest’anno questo gruppo sarà potenziato da altri ragazzi provenienti dal “Carlo Pisacane” sempre di Sapri, presente con l’alberghiero e con il liceo musicale. Anche per il 2017, poi, tutti insieme arriveremo a Sanremo con un pullman brandizzato “Terre del Bussento – Casa Sanremo – In viaggio verso Sanremo”, rappresentante il nostro territorio, attraverso le foto delle emergenze più belle del nostro comprensorio.

Cosa sta preparando per quest’edizione? Quali sorprese dobbiamo aspettarci?
Sulla scorta delle iniziative del 2016, ci occuperemo di promozione del territorio, soprattutto dal punto di vista turistico. Potrete seguirci, oltre che su tutti i canali di Casa Sanremo, anche sul canale Youtube Bussento Channel, interfaccia digitale del canale televisivo tematico Bussento Channel, e sulla relativa App, facente parte di questo progetto integrato. A Casa Sanremo inviteremo i visitatori a scaricare questa App per partecipare ad un concorso il cui vincitore si aggiudicherà un soggiorno completamente gratuito per 2 persone nelle terre del Bussento, per testare in prima persona le nostre bellezze paesaggistiche, naturalistiche, territoriali. 

Cosa le piace di più di Casa Sanremo?

Il contenitore è costruito sapientemente da essere appetibile sotto ogni aspetto: la capacità del Presidente di Gruppo Eventi, Vincenzo Russolillo, è proprio quella di aver combinato tante cose che, insieme, fanno un prodotto d’eccellenza. Un prodotto che nel panorama delle iniziative nazionali, e mi sento di dire anche internazionali, legato ad un richiamo così forte come il Festival di Sanremo,è diventato un contenitore ricchissimo. Tutto questo lo si vede già dall’aspetto visivo, proprio quando si mette piede nella struttura, si percepisce questa formula vincente. 

Ci parli della seconda edizione di “In viaggio verso Sanremo”.

Questo concorso è nato l’anno scorso per gioco. Prima di approdare alla fase finale a Casa Sanremo, ovviamente, vi è tutta una serie di appuntamenti precedenti. Viene indetta una gara per artisti emergenti del settore musicale che vengono invitati ad iscriversi al concorso inviando dei video delle loro performance: tali video sono giudicati da una giuria tecnica che fa una prima scrematura, successivamente, le clip scelte come più belle, vengono inserite in un format televisivo che viene proiettato sui monitor degli autobus a lunga percorrenza delle Autolinee Curcio. Quattro dei nove finalisti del concorso, infatti, vengono selezionati proprio dai passeggeri di questi bus in giro per l’Italia ogni giorno: una vera e propria giuria popolare proveniente da Basilicata, Campania, Lazio, Toscana, Umbria, Emilia Romagna ecc., che vota con una scheda l’artista preferito.

Inoltre, una semifinale si è tenuta il 23 dicembre a Sapri, in occasione de “La notte dei regali”, mentre un’altra si terrà il 20 gennaio a Milano, in collaborazione con RAL8022 e COMEHOME, network di eventi Milanesi. Quest’anno, poi, c’è anche una partnership con la SAAR Records, rappresentata da Dario Cantelmo. Grazie a questa collaborazione con la casa discografica più “antica” in Italia, che ha scoperto artisti del calibro di Luigi Tenco, Vasco Rossi e tantissimi altri famosissimi, quest’anno il presidente della giuria che proclamerà il vincitore assoluto di “In viaggio verso Sanremo” sarà Roby Matano, produttore e discografico che scoprì Lucio Battisti.

Non ci resta che dare il suo arrivederci speciale a Casa Sanremo 2017.
Casa Sanremo vale una visita. Sicuramente, al di là del fascino del Festival in sé, da almeno tre anni forse, oltre al Festival c’è Casa Sanremo, e credo che esserci sia importante.

SPONSOR

Molise

Molise protagonista 2017

Sicilia

Sicilia protagonista

Campania

Campania protagonista

Liguria

Liguria

Veneto

Veneto Protagonista

Calabria

Calabria protagonista a Casa Sanremo 2017

Terre del Bussento

Terre del Bussento protagonista a Casa Sanremo

Puglia

Puglia_protagonista

Parco del Pollino

Parco del Pollino protagonista a Casa Sanremo 2017