Bocuse d’Or / 14

Arriva il Bocuse d’Or a Casa Sanremo. Nella seconda giornata delle Olimpiadi Culinarie, c’è un ospite d’eccezione. Stiamo parlando dello Chef Alessandro Borghese. Il celebre maestro dei fornelli è stato il tocco in più per una competizione internazionale che mette l’uno di fronte all’altro i migliori chef al mondo.

Bocuse d’Or a Casa Sanremo

Le Olimpiadi culinarie arrivano a Casa Sanremo. Stiamo parlando del Bocuse d’Or, la competizione mondiale biennale che impegna chef professionali dal 1987. Ha fatto tappa a Casa Sanremo il 20 e 21 febbraio 2014.

Nella giornata del 20, Luigi Cremona ha presentato gli chef in gara: Diego Rigotti, Christian Milone, Cristiano Tomei, Davide Zunino, Alessandro Buffalino. Sotto lo Sguardo del Presidente Giancarlo Perbellini, i maestri del gusto si sono affrontati alternandosi ai fornelli. Ospite d’eccezione Ernst Knam, maestro della pasticceria. Ad aggiungere valore alla giornata, l’importante presenza dgli chef Fabio Tacchella e Giovanni Ciresa.

Gli Chef in Gara

Alessandro Buffolino,  Cristiano Tomei, Davide Zunino, Christian Milone, Diego Rigotti

Luigi Cremona e Ernst Knam, Fabio Tacchella, Giancarlo Perbellini, Giovanni Ciresa, Vincenzo Russolillo e Fofò Ferriere

Concorso di Cucina Chef Emergenti

L’organizzazione della Selezione Italiana del Bocuse d’ Or è stata affidata al critico e giornalista enogastronomico Luigi Cremona in collaborazione con Witaly. Un sodalizio quello tra Witaly e Bocuse d’Or che si manterrà sia per l’edizione 2014 che quella successiva.

Il famoso premio nasce nel 1987 dall’intuizione di Paul Bocuse, pluristellato chef francese considerato il fondatore della nouvelle cuisine. Una gara che mette a confronto squadre di chef provenienti da diversi paesi e che si articola in tre differenti momenti: la selezione nazionale, la finale europea e la finalissima di Lione che si terrà nel gennaio 2015.

I partecipanti alla qualificazione italiana del Bocuse d’Or 2014 sono: Diego Rigotti del ristorante Maso Franch di Giovo (TN), Davide Zunino dell’Hotel de Paris di Sanremo (IM), Alessandro Buffolino del ristorante La Terrazza dell’Eden di Roma, Christian Castorani della Scuola di Alta Formazione professionale di Tione (TN), Cristiano Tomei del ristorante L’Imbuto di Lucca e Fabio Rossi di Casa Coppelle a Roma.

La location  l’esclusiva è stata Casa Sanremo dove il 20 e il 21 febbraio 2014, in concomitanza con il 64esimo Festival della Canzone Italiana, si è svolta la gara. La giuria, presieduta da Giancarlo Perbellini, presidente del Bocuse d’Or Italia, ha visto la presenza di chef famosi.

L’evento è realizzato in collaborazione con Consorzio Gruppo Eventi.

CHEF PROTAGONISTA DEL GIORNO

ALESSANDRO BUFFOLINO

Classe 1985 e originario della provincia di Benevento. I primi passi verso le basi della cucina li muove alla Terrazza dell’Eden di Roma. Grazie a quest’esperienza vola a  Londra dove collabora con il ristorante Quirinale per poi rientrare a Roma e lavorare al Baby, sotto la guida dello chef Alfonso Iaccarino, dove ho rafforzato l’arte culinaria della mia regione. Spinto sempre dalla voglia di conoscere nuove tecniche e nuovi sapori parte per la Francia dapprima a Lione da Pierre Orsi e in seguito nelle landes da Michel Guerard. Dopo questa esperienza oltralpe ritorna alla base, Roma, alla Terrazza dell’Eden come sous chef al fianco di Fabio Ciervo.

MASSIMO LAROSA

La passione per la cucina arriva fin dalla tenera età, dopo la gavetta in vari ristoranti a Genova e Viareggio giunge da Arnolfo a Colle Val d’Elsa e di seguito per una stagione a Il Pellicano di Porto Ercole, grandi esperienze molto diverse fra loro. Dopo le esperienze toscane approda a Ischia dallo chef Nino Di Costanzo. Ora è Executive Chef per la famiglia Berta, distillatori a Mombaruzzo, in Piemonte. Progetto che comprende l’apertura di un bistrot tradizionale e un ristorante gourmet. Faccio questo lavoro con passione e quando penso a un piatto nuovo cerco sempre di mettermi dalla parte del cliente, esprimendo le mie idee, cucina diretta con le migliori materie prime e alleggerita da tecniche moderne senza intaccare il gusto degli ingredienti.

CHRISTIAN MILONE

Christian Milone è ex ciclista e giovane chef classe ’79 della Trattoria Zappatori di Pinerolo in provincia di Torino. Sette anni fa Christian prende in mano le redini del ristorante di famiglia decide di affiancare al menù tradizionale anche alcune proposte “diverse”. Un laboratorio gourmet che si chiama Gastronavicella e la una piccola sala dedicata che si affaccia su un microgiardino Zen rendono la trattoria unica nel suo genere. Grande cura per le materie prime e innovazione nei loro utilizzi sono le parole chiave della cucina di Christian Milone.