Writers ospita “Il Principato” di Federico l’Olandese Volante

Un pezzo di storia della Radio Italiana a Casa Sanremo: questa mattina, Federico Van Stegeren, meglio noto come Federico l’Olandese Volante, nell’ambito della rassegna Writers, ha presentato il suo secondo libro, “Il Principato – Storie di radio e rock’n’roll” (Arcana, Storie), nell’Ivan Graziani Theatre.

L’autore, una delle voci più famose della radiofonia italiana, oltre che dj e produttore, olandese ma naturalizzato italiano, ha iniziato la sua avventura con RMC nel 1972, per poi passare a Radio2, Radio 105, RTL, R 101 e a Radionorba, dove trasmette tutt’ora.

Di lui, Carlo Conti ha detto che “ha influenzato la gioventù italiana e noi, primi dj delle Radio Libere”, Linus, invece, ha affermato: “Mai l’ho sentito perdere quella eleganza e brillantezza che me lo hanno sempre fatto vivere come una delle fondamenta del mio lavoro”

Argomento dell’opera di Van Stegeren è ancora una volta la storia delle radio private in Italia ma affrontata attraverso il prisma dell’esperienza personale, del ricordo, dell’aneddotica, della rievocazione di un tempo mitico, del quale la voce dell’Olandese Volante ha costituito un elemento imprescindibile. 

Carlo Massarini, parlando del libro, lo ha definito Sfrontato ed erotico, misterioso e gaudente, si legge tutto d’un fiato e pensi‘accidenti, succedeva tutto questo?’

Il Principato, infatti, come afferma l’autore, è fondamentalmente un libro romantico, anche se non manca la suspense.Racconta delle sue esperienze sulle prime radio offshore nel Mare del Nord, animate da dj che erano quasi pirati veri che tentavano di sfuggire ai monopoli locali. Poi nella Montecarlo degli anni Settanta, quando le principesse andavano in giro in motorino senza guardie del corpo, Ranieri girava con una Mini nera bruciando i semafori, e Federico faceva colazione al Café de Paris con Ringo Starr, giocava a backgammon con Björn Borg ed Edwin Bacardi e sabato sera andavano tutti a ballare da lui, al Jimmy’s. Ma non si tratta soltanto della rievocazione di un paradiso terrestre, perché anche il Principato era teatro di fatti inquietanti, casi di cronaca nera, omicidi efferati. Ed è proprio una serratissima trama poliziesca, nella quale si trova invischiato il protagonista, ovvero l’alter ego dell’Olandese Volante, a fare da sfondo alla narrazione.

Una trama complessa, piena di colpi di scena, che terrà il lettore col fiato sospeso fino alla sorprendente soluzione finale. Il tutto accompagnato dal suono nuovo, eccitante, effervescente della radio, colonna sonora di un vero e proprio mistery in modulazione di frequenza.