La Città di Caorle protagonista della 72esima edizione del Festival di Sanremo

A “Casa Sanremo” in vetrina la tradizione enogastronomica di Caorle, le sue bellezze e le novità della
prossima stagione turistica.

Sta per aprirsi l’edizione numero settantadue del Festival della Canzone Italiana di Sanremo di cui la Città di Caorle sarà protagonista. Quando al teatro Ariston si accenderanno i riflettori sugli artisti in gara, nel “dietro le quinte” del Palafiori saranno il territorio e i prodotti tipici della nostra Città ad incantare i palati degli ospiti.

La Città di Sanremo, dal 30 gennaio al 5 febbraio, ospiterà la manifestazione musicale più celebre d’Italia che vedrà in prima fila per la prima volta anche la Città di Caorle, protagonista nell’area hospitality di “Casa Sanremo”. Caorle è infatti partner della kermesse durante la quale artisti, membri dello staff della manifestazione, giornalisti e personaggi del mondo dello spettacolo avranno la possibilità di conoscere la cittadina veneziana anche attraverso la sua cucina ed i suoi prodotti tipici.
Per tutta la settimana Casa Sanremo (area “Lounge”) diventerà vetrina d’eccellenza per Caorle: durante l’Aperitipico di Casa Sanremo i prodotti ed i piatti simbolo della Città, come il moscardino di Caorle, la sarda in “saor”, il ”broeto” di seppie saranno i portavoce dell’eccellenza e della qualità dell’offerta gastronomica locale.
Giovedì 3 febbraio, il Roof Restaurant di Casa Sanremo ospiterà una giornata interamente dedicata ai piatti ed ai vini della tradizione culinaria caorlotta. Saranno infatti gli chef dei più rinomati ristoranti di Caorle a preparare il pranzo e la cena “GustaCaorle”, proponendo gli ingredienti e le ricette della tradizione riviste in chiave contemporanea e creativa. Lo Chef David Perissinotto sarà invece lo chef che parteciperà al format “L’Italia in Vetrina”, interamente dedicato alla Città di Caorle.
La partecipazione della città di Caorle al Festival di Sanremo permetterà di mettere in luce le tante eccellenze dell’offerta turistica locale contraddistinta da una rinnovata ospitalità all’insegna della sostenibilità, dell’attenzione alle tematiche ambientali, tra cui l’eliminazione dell’uso della plastica (dannosa per i nostri mari), della cultura, del divertimento, dello sport e, naturalmente, dell’offerta culinaria che non ha eguali nell’Alto Adriatico, grazie al suo pesce ed ai suoi prodotti agricoli a “chilometro zero”.

“Ogni edizione di Casa Sanremo è in grado di regalare emozioni rare quanto intense, tali da renderlo un evento semplicemente e straordinariamente unico – è il commento di Vincenzo Russolillo, patron di “Casa Sanremo” – Dopo molte Edizioni mi è difficile ricordare la quantità di ospiti, il numero di Showcase, di Workshop, di Educational, di attività e di Show Cooking, che si sono alternati nelle stanze della Casa. Felice di ospitare in questa edizione per la prima volta, e mi auguro di averla Ospite per più tempo, la splendida Città di Caorle con la sua storia e i suoi prodotti del territorio. Perché l’emozione nel raccontare il territorio va vissuta ogni anno, con intatta potenza, in modo da rimanere viva nel cuore come traccia indelebile di un’esperienza indimenticabile, incredibilmente stupefacente, capace di creare curiosità che brama scoperta e assapora bellezza. Senza tempo”.

“Per la nostra località, la partecipazione ad una vetrina prestigiosa come Casa Sanremo durante il Festival più celebre d’Italia è sicuramente un’occasione importante in chiave promozionale – spiega il presidente del Consorzio di Promozione Turistica Caorle e Venezia Orientale, Marco Catto – Il tema della gastronomia d’eccellenza è centrale nell’offerta turistica di Caorle ed è uno degli elementi che più interessano i nostri ospiti. La nostra tradizione culinaria, inoltre, è figlia della nostra storia e motivo di orgoglio per la nostra comunità”.

Molte saranno le persone che, durante la settimana del Festival della canzone, assaggeranno e scopriranno le specialità del territorio, tra addetti ai lavori, giornalisti e sponsor, all’interno di un contenitore di eventi come Casa Sanremo che rappresenterà anche lo spazio nel quale poter rallentare i ritmi frenetici del festival. Anche per l’edizione 2022, il centro pulsante di Sanremo sarà il Palafiori di corso Garibaldi che ospita, appunto, Casa Sanremo e lo spazio della Lounge, all’interno della Casa, in cui verrà proposto l’“Aperitipico”, il luogo più frequentato dai partecipanti della manifestazione canora. È un vero e proprio studio televisivo, dal quale artisti, discografici e altri volti noti dello spettacolo, accanto ai giornalisti, propongono interviste in diretta o servizi da mandare in onda nelle giornate del Festival sulle maggiori reti nazionali.