Quelli di Casa Sanremo

Renga e Folcast a Quelli di Casa Sanremo

Questo pomeriggio, dalle ore 15.00, Quelli di Casa Sanremo 4 marzo è andato in onda a cura di Live All con Daniela Collu, Lorello, Giorgio Pasotti, Francesco Arienzo, Federico Basso e ospiti speciali

Quelli di Casa Sanremo 4 marzo. Lino Guanciale, Francesco Renga, Folcast e altri artisti sono stati i protagonisti dell’appuntamento pomeridiano con “Quelli di Casa Sanremo”, in onda a partire dalle ore 15.00 con Daniela Collu,  Lorenzo Campagnari, Giorgio Pasotti, Francesco Arienzo, Federico Basso e Matteo B. Bianchi, anche stavolta con sorprese e curiosità.

Quelli di Casa Sanremo 4 marzo 2021 – Gli ospiti

In collegamento nel corso della trasmissione l’attore e doppiatore italiano Lino Guanciale, che ha affermato: “Il palcoscenico mi manca moltissimo, nei miei calendari di lavoro non ho mai smesso di tenere uno spazio fisso per un appuntamento in presenza col pubblico. Vedere i palloncini in platea al Festival, da un lato da una bella impressione per la riapertura in prospettiva, dall’altro immalinconisce, perché sappiamo che ancora non è arrivato il nostro momento”.

E ancora: “La riapertura dei teatri il 27 è un dato moto positivo. Il teatro il cinema non devono, però, essere presi come capro espiatorio per un’eventuale recrudescenza. In estate teatri e cinema hanno provato di essere luoghi sicuri e sono pronti a riaprire in sicurezza – ha precisato – questi mesi di chiusura ce l’hanno dimostrato, quindi non bisogna dimenticare di costruire un sistema di tutele per questi lavoratori e difendere il fronte più prezioso per questo Paese, che è quello della cultura, magari come in Belgio con un codice per proteggere il lavoro intermittente, che da noi manca. Dobbiamo tornare non come prima, ma meglio di prima“.

 

Poi, relativamente dell’anniversario della nascita di Lucio Dalla, il 4 marzo appunto, ha affermato: “La canzone più importante per me è ‘Itaca'”. Parlando del Festival, invece: “Ho apprezzato gli Extraliscio e Tre allegri ragazzi morti“.

A seguire, Giorgio Pasotti ha ricordato che “Il brano di Laura Pausini ha ottenuto 1 miliardo di streaming” e poi, sul Festival, ha affermato: “Ho apprezzato La rappresentante di lista“.

Inoltre, il video più cliccato di oggi è stato quello di Francesca Michelin e Fedez, che è stato visto da oltre 1 milione di persone.

Presente in trasmissione anche il direttore di Marche Teatro – Teatro delle Muse, Velia Papa, in collegamento da Ancona: “Dovevamo fare di necessità virtù, e abbiamo cercato di fare degli esperimenti digitali molto particolari con i nostri partner internazionali. Abbiamo dato vita a una rete per promuovere i nostri artisti nei paesi extraeuropei, vogliamo che quando sarà finita la pandemia gli artisti italiani possano farsi vedere e conoscere nel mondo. Apriremo solo se saremo zona gialla, con una mostra teatrale il 27 di marzo. Per giugno abbiamo organizzato un Festival internazionale, anche con compagnie straniere ospiti. Noi siamo pronti, faremo quel che sarà possibile”.

Quelli di Casa Sanremo 4 marzo

Così Francesco Renga, in collegamento con lo studio: “È un Sanremo nuovo anche per me che ne ho fatti nove. La creazione della mia canzone risale al primo lockdown, quando, durante un trasloco, mi ero appena trasferito. Tre giorni dopo chiusero il paese e mi sono trovato con scatoloni da svuotare. Da questi scatoloni sono usciti tantissimi ricordi, pagine, diari, vecchie fotografie. Da qui l’idea del ricordo, della dimeniticanza, un oblio come forma salvifica per dimenticare le cose peggiori che ti hanno toccato in maniera malevola durante la nostra vita. Spesso, invece, le cose più belle, inconsapevolmente o incosciamente, le nascondiamo dentro di noi. Piccoli sprazzi di felicità che vengono fuori“. Parlando, poi, del 30° anniversario della sua prima apparizione al Festival: “Ho un ricordo indelebile di ogni Sanremo, mi inorgoglisce anche un po’ essere ancora qua”.

Folcast, invece, ha dichiarato: “Oggi ho già fatto 10-15 collegamenti, ora mi trovo in appartamento adibito a studio. Il mio nome d’arte? Deriva dalle prime quattro lettere del mio cognome. Cantare al Festival è stato un po’ alienante, c’è un lato amaro ma lo mettiamo da parte, è anche un grande privilegio”. E poi, parlando del dopofestival: “Sarò in tour a novembre, ci sono tanti appuntamenti in programma e mi auguro si possa tornare a fare dei concerti live, pandemia permettendo”.

Durante il collegamento, anche un video dedicato alla polemica sul “palloncino dalla forma ambigua” visto ieri a Sanremo. I rappresentanti della stampa hanno inoltre evidenziato la polemica in corso sul pubblico da casa, poiché parte degli spettatori sta rinunciando a seguire il Festival e non ha affatto voglia di distrarsi.

E poi, in chiusura, anche Fabio Troiano con Donatella Finocchiaro, che ha letto il testo de “La cura” di Franco Battiato.

Quelli di Casa Sanremo 4 marzo 2021

Tra gli artisti citati nella puntata, in occasione della prossima serata del Festival, i Måneskin, Orietta Berti per il vestito indossato il 3 marzo, Aiello con Vegas Jones, Ermal Meta, che ha avuto un applauso dall’orchestra, Gio Evan con i cantanti di The Voice Senior, Noemi con Neffa, Willie Peyote con Samuele Bersani, gli Extraliscio con Peter Pichler, Madame e Irama.

Ad accompagnare musicalmente le riprese, la band de “I Boni” che ha proposto diversi brani musicali.