Sanremo 2020, cambia il regolamento per l’Eurovision Song Contest

Nel nuovo regolamento di Sanremo 2020 cambia leggermente la parte dedicata all’Eurovision Song Contest, da quest’anno, infatti, gli artisti dovranno preventivamente dare il proprio assenso alla partecipazione alla rassegna internazionale previa l’esclusione da parte della Rai. Da qualche anno, infatti, il regolamento del Festival prevede che sia il vincitore a rappresentare l’Italia in quel contesto internazionale, oggi però si cambia: il giorno stesso in cui si saprà il vincitore del Festival sapremo anche chi parteciperà all’ESC 2020.

 

Com’è possibile leggere dal regolamento del Festival della Canzone Italiana sull’Eurovision:

 

“L’Artista vincitore del 70° Festival della Canzone Italiana (sezione CAMPIONI) parteciperà, in rappresentanza dell’Italia, all’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest, su richiesta di RAI. Gli Artisti interessati all’eventuale partecipazione alla manifestazione e le rispettive Case discografiche saranno tuttavia tenuti a consegnare preventivamente a RAI – nei tempi da quest’ultima indicati e comunque non oltre la data della Prima Serata del Festival – il modulo di accettazione alla partecipazione all’Eurovision Song Contest 2020 (fornito dall’Organizzazione del Festival) debitamente firmato” – si legge nel regolamento ufficiale, in cui si specifica anche che –  “nel caso che l’Artista vincitore del Festival non consegni il modulo nei tempi indicati, RAI si riserva il diritto di scegliere l’Artista che la rappresenterà all’Eurovision Song Contest secondo propri criteri, senza che il suddetto Artista vincitore abbia nulla a pretendere“.