Amabile Amato:”Vi racconto la Casa sui Social”

Trentatré anni, giornalista, una laurea in editoria e una grande passione per la scrittura e per il web. Cresciuta a pane e parole, dopo varie collaborazioni con quotidiani e periodici che gli valgono l’iscrizione all’albo dei giornalisti e un’esperienza come responsabile ufficio stampa, arriva a Casa Sanremo nel 2013 e, dal 2014, collabora all’aggiornamento del sito e della Fan Page ufficiale.

Da circa un anno è editor di Gruppo Eventi, ruolo che l’ha portata a seguire il blog Dispensa Italiana, oltre a social e sito de La Casa di Miss Italia.

L'intervista ad Amabile Amato
Amabile Amato
– Da qualche anno ti occupi dei social media del Gruppo Eventi: come riesci a raccontare un evento articolato come Casa Sanremo con poche parole e alcune immagini?

È sicuramente una bella sfida: tutto comincia mesi prima, durante la preparazione dell’evento, quando, attraverso le interviste a sponsor e collaboratori raccontiamo come stiamo lavorando per dare al pubblico il miglior spettacolo possibile. Nella settimana di Casa Sanremo, poi, non ci si ferma mai, anche perché chi è a Sanremo può vedere e seguire le varie iniziative, ma noi vogliamo e dobbiamo mostrare cosa accade anche a chi ci segue a distanza.

L’anno scorso al Palafiori ci sono stati 350 eventi in 7 giorni e raccontarli tutti ha generato una mole di materiale incredibile… Si può immaginare, quindi, come sia sempre molto difficile scegliere a quale contenuto dare più spazio e viceversa, perciò quando proprio non ho elementi per valutare mi chiedo: “cosa racconterei prima a mia madre, a mio marito, ai miei amici per dargli l’idea di cosa sto vivendo?”

–  Come scegli le immagini? Che valutazioni fai?

Io sono solo uno degli ingranaggi dell’ufficio comunicazione di Casa Sanremo, che prevede vari ruoli e collaboratori e, anzi, sono onorata che tutto lo staff direttivo dell’evento, e in particolar modo il Presidente Vincenzo Russolillo, mi abbiano voluta in squadra ancora una volta.

Insieme a tutti i gli altri colleghi, sicuramente i criteri generali che ci guidano nella scelta delle foto da pubblicare su social e sito sono la “pulizia” dell’immagine dal punto di vista tecnico e la capacità della foto di “parlare” di raccontare, di fermare quel momento nella memoria di chi la guarderà.

–  Quali sono secondo te i punti di forza della comunicazione social di un evento come Casa Sanremo?

L’immediatezza e la grande possibilità di interazione con il pubblico. Immediatezza perché ormai non c’è bisogno di aspettare i servizi di giornali e TV per sapere cosa accade, ma anche chi sta a casa, può vedere just in time, ospiti, eventi ecc.

L’interazione, anch’essa immediata, invece, ti permette di tastare il polso al gradimento del pubblico e, nel caso, ricalibrare azioni e strategie.

–  Quanto conta essere se stessi nella comunicazione virtuale?

Tanto, tantissimo. Oggi, molto più che in passato, quasi tutti gli utenti del web possono dirsi avanzati, poiché “masticano” il linguaggio dei social e conoscono le dinamiche che ci sono dietro un sito internet ed è molto difficile ingannarli. Non conviene fingere, si verrebbe “sgamati” in pochissimo tempo, con conseguente perdita di reputazione che, nel mondo online, ormai è tutto.