Donata Manzolillo conduttrice di Casa Sanremo Tour

Dopo l’esperienza Sanremese alla conduzione del format Protagonisti, Donata condurrà le tappe di selezione del Tour Casa Sanremo che toccherà decine di località italiane alle ricerca di nuovi talenti che si contenderanno il trofeo di Casa Sanremo nella Settimana del Festival della Canzone Italiana.

L'intervista a Donata Manzolillo
1.Donata, raccontaci questa tua nuova avventura professionale

La  proposta di condurre “Casa Sanremo Tour”,  mi ha entusiasmato tantissimo perché mi è sembrata davvero una grande opportunità di crescita professionale ed alternativa, pensare ad essere su un palco “diverso” su un truck che percorrerà il nostro Bel Paese, alla ricerca di nuovi talenti sicuramente mi ha molto incuriosita.

Ho accettato con fervore, quella che per me è una vera e propria sfida professionale, e ringrazio tutti per aver creduto in me.

Ovviamente, l’impegno sarà al massimo, per non deludere le aspettative!

2.In cosa differisce rispetto alle altre?

Premetto che la conduzione di “Casa Sanremo Tour”, è la continuazione di una collaborazione nata tra me ed il Gruppo Eventi, circa un anno fa, durante il festival del Cinema di Maratea, proseguita a Jesolo, che mi ha visto come “spalla” dello chef Fofo Ferrieri, nella conduzione di un format televisivo a “Casa Miss Italia” e poi, durante la famosa kermesse musicale sanremese, come presentatrice del format “Protagonisti” di “Casa Sanremo”.

E’ diversa in termini di tempo, molto più lungo, e, soprattutto, in termini di spazio.

Saremo, infatti, impegnati in varie città italiane, in un tour che già prevedo esaltante e che, sono certa, mi darà stimoli e allargherà i miei orizzonti, sia professionali che umani.

–  3. C’è un tuo aspetto che ti piacerebbe fare arrivare al pubblico?

Considerando che, mi sento ormai parte di questa grande famiglia di Gruppo Eventi, metterò in campo un mix di energia e irrefrenabilità, affinché, la mia voglia di emozionarmi sia in grado anche di far emozionare.

E se è vero che, “la musica è il solo passaggio che unisca l’astratto al concreto”, in questo viaggio, proveremo ad inebriare ed inebriarci della Bellezza, fatta di arte e talenti.