SAN SEVERINO LUCANO

protagonista a CASA SANREMO

2019

San Severino Lucano

San Severino Lucano è un comune italiano di 1 497 abitanti della provincia di Potenza, in Basilicata, situato nel Parco nazionale del Pollino.

Questo comune, insieme alle sue frazioni, segna l’ingresso al cuore del Massiccio del Pollino sul versante nord-est, in una posizione particolarmente felice per la presenza di numerosi corsi d’acqua, il principale dei quali è il torrente Frido, dalle cui sorgenti, nella omonima valle sormontata dalla rupe su cui sorge il Santuario della Madonna del Pollino, prende origine l’acquedotto che porta lo stesso nome. A valle delle sorgenti il fiume si arricchisce nuovamente di acque, grazie all’apporto dei numerosi rivoli ad esso affluenti, fino all’intersezione, pochi chilometri a valle del paese, con il Torrente Peschiera che attraversa il Bosco Magnano, zona ricca di vegetazione e di acque cristalline, dove pare sia tuttora presente la lontra.

Per la sua recente storia il centro di San Severino non ha importanti emergenze architettoniche, ad esclusione dell’Abbazia del Sagittario, che si trova nel territorio di Chiaromonte. Il tessuto urbano del centro storico sviluppatosi in maniera spontanea, privilegia la formazione a schiera, allineata lungo l’asse viario principale. Al centro del paese sorge la chiesa Madre, dedicata a Maria Santissima degli Angeli, probabilmente risalente al primo nucleo abitato, che attualmente mantiene l’impianto settecentesco. Nella parte alta del paese sorge la chiesa di San Vincenzo, da poco riaperta al culto dopo il restauro. Incamminandosi nel centro storico si trovano portali lapidei della seconda metà del XIX secolo, e palazzotti dello stesso periodo, nonché i caratteristici vicoli dei centri montani.

Caratteristica è la visita delle tre fontane, nella parte bassa del paese, che sono state recentemente riattivate e una ben restaurata. Il territorio offre attrattive naturalistiche, ma anche di archeologia industriale come i mulini. Interessante la visione di Bosco Magnano per chi proviene dalla Valle del Sinni, e i corsi dei torrenti Peschiera e Frido. Superato il paese e proseguendo verso sud si giunge alla frazione di Mezzana, suddivisa in quattro borghi; continuando si arriva al santuario della Madonna del Pollino che sorge su uno sperone roccioso in posizione panoramica su tutta la valle del Frido. L’assenza di smog e di grandi centri fa sì che sul territorio comunale sia possibile l’osservazione degli astri in modo ottimale, tanto che il comune di San Severino Lucano è stato definito dagli astrofili “il paese delle stelle”.

Nel centro del paese sono presenti due Chiese principali oltre a due piccole cappelle. La Chiesa Madre, nella piazza Marconi, è dedicata a Maria SS degli Angeli e probabilmente risale al primo nucleo abitato. Attualmente mantiene l’impianto settecentesco. Nella parte alta del paese, sorge la chiesa di San Vincenzo. L’edificio sacro conserva la struttura originaria, soprattutto nella facciata. All’interno è presente un crocifisso ligneo del 1500. Le due cappelle minori, non aperte al culto, testimoniano della enorme devozione degli abitanti sanseverinesi.

Fonte: Wikipedia

Technical Partners

TERRITORI PROTAGONISTI

2019