Calabria protagonista a Casa Sanremo

9 febbraio 2017 (Cena)

CALABRIA

Secondo il New York Times l’unica regione italiana, inserita nell’elenco dei luoghi da visitare è la Calabria. Inclusa nella lista delle 52 località imperdibili del 2017. Un record che mette in luce ancora una volta, le peculiarità di una terra ricca di risorse non solo culturali. Il primato si deve alla cucina eccellente, con i tipici prodotti di cui spesso ci siamo occupati in passato, a Casa Sanremo. Un viaggio ideale nella regione più a Sud dello stivale, che vanta oltre allo spettacolo di mari profondi e meravigliosi dai tre lati, finanche la salubrità dell’aria, riconosciuta fra le migliori a livello europeo, ossia, quella che si respira in Sila. Tante le realtà affermate in campo artistico, commerciale, industriale, storico-culturale, fra queste, la musica come la presenza dell’Istituto Donizetti di Mirto, in provincia di Cosenza, una scuola di formazione musicalenata il 2006, occasione per molti giovani musicisti di coltivare il proprio talento, sotto la direzione di validi docenti. L’istituto Donizetti, con il patrocinio della Regione Calabria e del Comune di Crosia, quest’anno presenta a Casa Sanremo 2017 un progetto completo che spazia dall’arte alla musica, alla promozione territoriale di una Calabria tutta da scoprire, a partire dalle aziende prestigiose che sono il fondamento della tradizione calabrese.

Le aziende rinomate ormai oltre confine sono riconoscibili per il marchio che le contraddistingue sul mercato, come la Liquirizia Amarelli, di grande successo con una storia secolare e un Museo unici. Rappresentata anche in cucina da Danila Forciniti giovane chef calabrese, abile per l’uso della polvere nera con cui impreziosisce i suoi piatti,l’apertura a nuove idee e la sua golosità creativa, la portano a valorizzare la liquirizia e utilizzare questa radice nei suoi menu. Intervistata dalla rivista “Origine ” è definita la “chef della liquirizia”. Altro dono di questa terra, associata alla cornucopia, è la Piana di Sibari con l’agrume speziato per eccellenza, il clementine, un frutto ricco di vitamine e proprietà benefiche, che insieme agli altri agrumi rende il territorio unico, non a caso Goethe ne riferisce l’aroma nei suoi scritti. Abbiamo citato l’aria balsamica della Sila con i suoi paesaggi innevati, acqua purissima e fiore all’occhiello il prodotto tipico dalle mille risorse, ovvero la patata della Sila certificata I.G.P., spesso inserita nei ricettari più esclusivi. Altra presenza qualificata per la Calabria è lo chef/Pizzaiolo Pedro’s, degno rappresentante di una tradizione consolidata. Da sottolineare un altro ingrediente esclusivo, il suino nero, specialità dell’Azienda Montagna, fornitore di salumi di alta qualità e l’azienda Labonia che vanta una fornita varietà di uliveti con molte piante secolari, una su tutte “la dolce di Rossano”, fiore all’occhiello del territorio,che scopriremo in alcune ricette e durante i cooking show. L’Istituto Donizetti, ha puntato su grandi risorse che in seguito, segnalerà durante il Festival, una vetrina quella di Casa Sanremo, veicolo per incoraggiare oltre i confini tante eccellenze.

Chef Protagonista

Danila Forciniti

Danila Forciniti, giovane chef calabrese, terminati gli studi scientifici, si iscrive alla “Scuola di arte culinaria Cordon Bleu” di Firenze per arricchire, approfondire e far diventare lavoro una delle sue più grandi passioni.

La curiosità per la cucina nasce sin dalla tenera età, quando inizia a muovere i suoi primi passi nello storico panificio di famiglia; tale esperienza fa crescere la sua passione verso il mondo culinario e la spinge ad imparare, conoscere e perfezionare le sue doti.

Dopo diversi diplomi e certificazioni all’Accademia di Firenze, nel 2003, la prima esperienza lavorativa presso l’Hotel Executive, uno tra i più importanti e rinomati di Cosenza.

Dopo altre interessanti esperienze lavorative, nel 2006, a soli 23 anni, diventa Chef Executive presso il ristorante Le Tre Spighe dell’hotel Fattoria Stocchi di Rende.

Sperimentazione e innovazione come obiettivo del suo percorso culinario,  creazione di piatti innovativi conservando la genuinità degli alimenti, attenzione alla qualità ma sempre alla ricerca di nuovi sapori.

L’amore per la sua terra, la ricerca dei prodotti di qualità del territorio, l’apertura a nuove idee e la sua golosità  la portano a valorizzare la liquirizia e ad armonizzare questa radice nei suoi piatti tra i primi chef in Italia.

Intervistata dalla rivista “Origine” viene definita la “Chef della Liquirizia”, viene invitata al top show del riso di Verona per la serata “riso e liquirizia” (prima chef lady dopo diversi anni di edizione) e a partecipare  alla trasmissione Rai “Geo&Geo”  più volte per questa sua particolarità.

Dopo anni passati coniugando studio e lavoro, consegue la laurea in “Scienze Turistiche” presso l’Università della Calabria.

Oggi è chef presso un importante Hotel nel centro di Firenze ed insegnante presso la Scuola di arte culinaria Cordon Bleu.

Ha terminato da poco di scrivere un ricettario, un viaggio tra i sapori della sua terra e una ricerca meticolosa dei prodotti di eccellenza che offre il territorio.

Chef/Pizzaiolo Protagonista

Pedro’s

Giuseppe Greco

L'intervista

Giuseppe Greco: “vi porto a scoprire la Calabria a Casa Sanremo”

Da tempo collaboratore di Casa Sanremo, anche in quest’edizione, Giuseppe Greco sarà referente per tutte quelle aziende calabresi che punteranno alla valorizzazione dei propri prodotti nella settimana del Festival.
L’abbiamo intervistato per capire meglio in cosa consisterà la sua partecipazione e come si sta preparando per quest’edizione:

Ormai hai partecipato a tante edizioni di Casa Sanremo, ci illustri nel dettaglio le novità di quest’edizione?

Quest’anno ci saranno grandi sorprese, anche grazie al patrocinio della Regione Calabria e del Comune di Crosia, con cui, insieme all’assessorato al Turismo e all’Istituto Donizetti, stiamo mettendo a punto una ricca programmazione per parlare di Calabria in tutte le sue forme.

Sanremo quindi sarà solo il culmine di un intenso periodo di lavoro in giro per la Calabria…

Sì, al momento, ad esempio, stiamo girando proprio alla ricerca dei luoghi che hanno fatto parlare della nostra regione perfino il New York Times, dopo aver decretato nella sezione Travel, che è la Calabria la regione italiana tra i 52 posti da visitare nel 2017, inserendola così nei circuiti turistici che contano. Siamo fiore all’occhiello per ciò che concerne l’enogastronomia e l’accoglienza.

E se persino a New York si sono accorti della nostra cucina, non possiamo permettere che in Italia ci sia ancora chi non lo sa.  Nel nostro lavoro, quindi, cerchiamo di far emergere tutto quanto c’è di più positivo in Calabria: con alcune aziende abbiamo siglato accordi per promuovere insieme tipicità e bontà di questo territorio e, inoltre, ormai da tempo abbiamo messo in campo un’operazione di marketing territoriale che, attraverso la promozione di strutture ricettive, pacchetti turistici ecc. mira a portare in alto in nome della Calabria.

L’anno scorso Casa Sanremo ha fatto da volano a molte nostre iniziative importanti con ospiti d’eccezione e, per questo motivo, ringrazio il Patron Vincenzo Russolillo, poiché, grazie alla sua idea di creare tutta questa rete di territori, l’intero sistema si è allargato al punto tale che, ormai, a di là dell’evento si sono create sinergie, contatti con altre regioni, altre realtà con cui sono nati scambi culturali, di amicizie, di promozione.

Questo è il decimo anno per Casa Sanremo: qual è stata secondo te la più grande evoluzione di questo format?

L’ho vista come una grande opportunità, per Sanremo stessa, perché è innegabile che da quando esiste Casa Sanremo in città ci sia un vero e proprio ritrovo per artisti, giornalisti, addetti ai lavori.Penso che così facendo si dia una grande mano logistica proprio al Festival poiché credo che, prove all’Ariston a parte, non ci sia granché da vedere e fare a Sanremo nei giorni della kermesse: Casa Sanremo, invece, con la vastità e varietà dei suoi contenuti, dalla formazione alla moda, con tutti i suoi eventi nell’evento, dà spazio anche ad altri argomenti, non solo alla musica, di cui non tutti, magari, sono appassionati o cultori al 100%.

Dai il tuo arrivederci speciale a Casa Sanremo 2017.

Saluto tutta la grande squadra di Gruppo Eventi, tutti gli operatori che lavorano dietro le quinte che spesso e volentieri non si vedono nei salotti, ma senza i quali tante cose non sarebbero possibili. Saluto, poi, Vincenzo Russolillo e Mauro Marino che, con tenacia e forza hanno saputo scegliere sempre il meglio per Casa Sanremo e, infine, auguro buon lavoro al direttore generale Daniela Serra.

Vi aspettiamo dal vivo. Non fatevelo solo raccontare, non sarebbe la stessa cosa.

SPONSOR

Molise

Molise protagonista 2017

Sicilia

Sicilia protagonista

Campania

Campania protagonista

Liguria

Liguria

Veneto

Veneto Protagonista

Calabria

Calabria protagonista a Casa Sanremo 2017

Terre del Bussento

Terre del Bussento protagonista a Casa Sanremo

Puglia

Puglia_protagonista

Parco del Pollino

Parco del Pollino protagonista a Casa Sanremo 2017