Con l’hashtag #iovadoasanremo Le terre del Bussento tornano nell’hospitality del Festival

Anche per l’edizione 2019, il cuore delle Terre del Bussento arriva nella Città dei Fiori per promuovere i territori a sud della Provincia di Salerno. Solito cliché ma entusiasmo rinnovato, un format ormai collaudato, arricchito da idee e novità per l’edizione 2019 dell’hospitality del Festival della Canzone Italiana.

Per saperne di più su questo progetto abbiamo intervistato Matteo Martino,referente delle Terre del Bussento per Casa Sanremo, presidente provinciale di CICAS Turismo e responsabile nazionale CICAS Eventi, da sempre impegnato nella promozione della sua terra d’origine:

L'intervista a Matteo Martino
– A Casa Sanremo, ormai, la vostra presenza è una tradizione: quali novità avete in cantiere?

Partiamo con attività di promozione turistica e culturale con l’intervento del coordinatore del progetto l’avvocato Franco Maldonato. Poi, anche per quest’anno, abbiamo rinnovato l’accordo tra Gruppo Eventi e gli istituti scolastici per il percorso di alternanza scuola lavoro: a Casa Sanremo, infatti, nei giorni del Festival saranno presenti 16 ragazzi dell’Istituto turistico “Leonardo Da Vinci” di Sapri accompagnati dal dirigente Corrado Limongi, 10 sono i ragazzi dell’Alberghiero “Ancel Keysdi Castelnuovo Cilento accompagnati dalla dirigente Maria Masella, mentre la dirigente Franca Principe accompagnerà in quel di Sanremo la Pisacane Wind Orchestra, diretta dal maestro Antonio Marotta che si esibirà all’interno del Palafiori.

L’iniziativa gode del patrocinio dei comuni di Sapri, Torraca, San Giovanni a Piro, Morigerati e Tortorella e del Parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e alburni; main sponsor: Autolinee Curcio, Fratelli Perazzo Group e Exenza Sapri.

 

– Anche quest’anno, a Casa Sanremo, assegnerete dei premi speciali…

Sì, lì si terrà la seconda edizione del premio “Terre del Bussento Winter edition“, il cui vincitore, quest’anno, è Tommaso Pellegrino, Presidente Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, che sarà premiato con una cerimonia ufficiale sabato 9 febbraio nell’Ivan Graziani Theatre di Casa Sanremo.

Consegneremo, poi, il premio al vincitore del concorso “In viaggio verso Sanremo“, venerdì 8 febbraio, nel teatro Luigi Tenco, alla presenza del direttore artistico del premio Dario Cantelmo.

 

– Il vostro territorio sarà anche protagonista nel Roof di Casa Sanremo…

Sì, per sabato 9 febbraio è previsto un pranzo istituzionale realizzato con i prodotti della nostra terra

e, poi, nel format “L’Italia in Vetrina”, Nicolangelo Marsicani, ambasciatore del gusto delle Terre del Bussento, affiancherà lo chef Genesio Torre, titolare del ristorante Lucifero di Sapri, a Casa Sanremo per il quarto anno di fila,per parlare di prodotti e territorio, presentando dei piatti della tradizione realizzati con ingredienti rigorosamente made in Terre del Bussento.

Riconfermata anche la presenza dello chef dei profumi Antonio Sardegna che, per l’occasione, ha creato una fragranza racchiusa in un profumo dedicato al festival di Sanremo e, poi, avremo piacere di omaggiare gli ospiti di Casa Sanremo con delle dolci praline di cioccolato fondente firmate dall’azienda PUR3 ITALIA.

 

– Avete in programma, poi, anche tante iniziative collaterali, ce ne parli?

Registreremo format televisivi e radiofonici che andranno in onda su Bussento Channel, Italia2 TV e Radio MPA, che racconteranno tutto quello che accade dentro e fuori la Casa nei giorni del festival.

La conduzione è affidata al giornalista Francesco Lombardi coadiuvato da Maria Concetta Martino, che si occuperà del format per Radio MPA, e Ilaria Cennamo. Le riprese e la messa in onda saranno assicurate da Davide Laterza per Laterza Group e Enzo Filizola, la post produzione è affidata a Anna de Luca e il coordinamento a Damiano Pisani. Questa sarà l’occasione anche per far conoscere la nostra rivista, Terre del Bussento Magazine.