Alla scoperta dei social media manager di Casa Sanremo

La comunicazione, a Casa Sanremo, passa obbligatoriamente anche attraverso i social e questo vuol dire:essere sempre in costante aggiornamento, non perdersi nemmeno “un trend”, cavalcare l’onda, anticipare gusti e aspettative dei followers, produrre contenuti interessanti e mai banali, avere costantemente gli occhi aperti poiché il popolo dei social, che si ciba di epic fail, è pronto a scorgere ogni minima sbavatura e ad affondarti a colpi di screenshot, senza pensarci due volte.

Per l’edizione 2019, questo delicato compito viaggia in tandem, a guidarlo Beatrice Folino e Cosimo Martemucci, che abbiamo conosciuto meglio in quest’intervista:

L'intervista a Beatrice Folino e Cosimo Martemucci
 
– Chi è Beatrice Folino?

Classe ’95, campana, da sempre appassionata di tecnologia e comunicazione. Non è un caso se questi due aspetti sono stati le colonne portanti del mio percorso universitario: i miei studi si sono concentrati soprattutto sulla corporatecommunication, con uno sguardo particolare ai social media, che sono passati dall’essere un modo nuovo di comunicare a quello di cui sembra non si possa più fare a meno.

 

– Da quando sei entrata a far parte della famiglia di Gruppo Eventi?

Sono entrata in squadra a partire da un momento particolarissimo, quando si era da poco conclusa l’edizione 2018 di Casa Sanremo. All’inizio ho dovuto ambientarmi e imparare a far parte di una realtà così grande com’è quella di Gruppo Eventi, ma c’è stato da subito un certo feeling con l’intero team e ho saputo adattarmi in fretta.

Per quest’edizione di Casa Sanremo sono e sarò impegnata soprattutto nella parte di produzione e comunicazione, fortunatamente non sarò da sola e sono fermamente convinta che la professionalità di ognuno di noi creerà una bella sinergia.

 

– Cosa ti aspetti da questa tua prima esperienza?

Ho delle aspettative molto alte, basta passare in rassegna, per esempio, le numerosissime foto dell’ultima edizione per capire quale sia la portata di Casa Sanremo. C’è sicuramente un po’ di tensione per la voglia di rendere tutto perfetto, ma una cosa è certa: è un’esperienza che non vedo l’ora di vivere.

 

– Cosimo, ti abbiamo conosciuto a Casa Sanremo in veste di fotografo e ora ti ritroviamo alle prese con i social: come convivono questi due ruoli?

Quando sei un fotoreporter e lavori con i giornali, col tempo ti distacchi dai tuoi lavori. “Ogni mattina si legge il giornale, ci si rende conto degli errori fatti, poi lo si getta e si ricomincia a lavorare per il giornale del giorno dopo, dimenticandosi dei successi e sperando di imparare dagli errori fatti” diceva uno dei miei maestri… però di una cosa vado molto orgoglioso e cioè di aver avuto l’occasione di lavorare col team Gruppo Eventi. Una squadra di professionisti che, guidati dal Patron Vincenzo Russolillo, realizzano durante l’intero anno grandi e prestigiosi eventi e che per tutto il periodo del Festival con grande serietà lavorano con una passione e un impegno fuori dal comune. Ho imparato molto da loro, rapportarsi con dei grandi professionisti è sempre un’occasione di crescita.

 

– Per quanto riguarda più strettamente i social, invece?

Casa Sanremo sbarca su Instagram e sarà divertentissimo. Dopo vari anni da fotografo nell’hospitality del Festival di Sanremo, quest’anno, con i miei colleghi, racconterò dalla Social Room, in diretta, tutto quello che avviene a Casa Sanremo: eventi, conferenze, interviste esclusive ai cantanti e tanto altro. Beh, ho giàdetto troppo, credo che non sia il caso di svelare tutto… Ci vediamo su Instagram con tante sorprese!