Sicilia protagonista a Casa Sanremo

7 febbraio 2017 (Pranzo)

SICILIA

La Sicilia (AFI: /siˈʧilja/; Sicìlia in siciliano, Siçillja in arbëreshë, Səcəlia in gallo-italico, Σικελία in greco), ufficialmente denominata Regione Siciliana, è una regione a statuto speciale di 5 058 860 abitanti, con capoluogo Palermo.

Il territorio della regione è costituito quasi interamente dall’isola omonima, la più grande isola dell’Italia e del Mediterraneo, nonché la 45ª isola più estesa nel mondo; la parte rimanente è costituita dagli arcipelaghi delle Eolie, delle Egadi e delle Pelagie e dalle isole di Ustica e Pantelleria. È la regione più estesa d’Italia e il suo territorio è ripartito in 390 comuni a loro volta costituiti in nove liberi Consorzi comunali. È la quarta regione per popolazione (dopo Lombardia, Lazio e Campania) ed è l’unica regione italiana ad annoverare due città fra le dieci più popolose del Paese: Palermo e Catania; considerando la lista dei quindici comuni più popolosi d’Italia o l’elenco delle città metropolitane, è la sola regione a vantare tre città nel novero (le precedenti due e Messina). È bagnata a nord dal Mar Tirreno, a ovest dal Canale di Sicilia, a sud dal Mar di Sicilia, a est dal Mar Ionio e a nord-est dallo stretto di Messina che la separa dalla Calabria.

Fonte: Wikipedia

Chef Protagonista

Pietro Arena

Pietro Arena è uno degli insostituibili membri storici dell’associazione NonsoloCibus, instancabile e meticoloso è un vero e proprio “professionista del coltello” (come scherzosamente afferma lui, riferendosi alla sua passione per l’intaglio dei vegetali), che oltre ad un laurea in scienze eno-gastronomiche, e il primo dei diplomati della Fondazione Its Albatros – sistema agroalimentare nel 2013, ha coltivato il suo amore per la gastronomia scendendo sin da subito in prima linea in cucina e cogliendo al volo l’occasione offertagli dal direttivo dell’associazione NonsoloCibus, di entrare a far parte della stessa in veste di braccio operativo. “Sono sempre stato un appassionato di cucina – ha raccontato – in particolare della gastronomia  tipica e grazie a Fabrizio Scaramuzza, presidente della NonsoloCibus, ho avuto modo di  appassionarmi alle produzioni tipiche regionali di formaggi e salumi, mettendo in pratica le conoscenze acquisite. Per questo sono felice di prendere parte alla “carovana” Cibo e Territorio “Madre in Sicilia” che animerà la giornata dedicata alla Sicilia a “Casa Sanremo” presso il Palafiori, Quartier Generale per quanti ruotano attorno al 67° Festival della Canzone Italiana.

Giuseppe Contarini

L'intervista

Con Giuseppe Contarini la Sicilia arriva a Casa Sanremo

Biologo degli alimenti, conduttore radiofonico, ma anche attore sia in una web-serie che in alcune partecipazioni al cinema, PR, Giuseppe Contarini ha davvero una preparazione trasversale. Personaggio poliedrico, per Casa Sanremo è referente per la Regione Sicilia, occupandosi di tutti i contatti del settore enogastronomico, di promozione del territorio e della ristorazione che, poi, vedremo in scena il prossimo 7 febbraio.

In quest’intervista Giuseppe ci racconta in cosa consiste il suo lavoro e quali sorprese sta preparando per quest’edizione.

Come nasce la collaborazione con Casa Sanremo?

Ho conosciuto Vincenzo Russolillo, Patron di Casa Sanremo, 5 anni fa e, da lì, mi sono trovato a mettere insieme una serie di contatti per fare un’operazione promozionale per la Sicilia a Casa Sanremo. La mia esperienza con Gruppo Eventi, però, non si è fermata lì: ho presenziati in tanti altri eventi, facendo da supporto nella logistica e nell’organizzazione, da punto di contatto con gli sponsor, nonché preoccupandomi di ricercare le aziende più opportune da coinvolgere.

Vincenzo, poi, lo scorso anno mi ha voluto anche a Miss Italia: diciamo che ormai conosco le varie dinamiche degli eventi e tutti gli imprevisti che si possono creare e, ormai, con la mia esperienza trovo sempre un modo per rendermi utile.

In cosa consiste il tuo ruolo di Responsabile per la Regione Sicilia?

Vuol dire tenere tutti i contatti con le aziende e gli sponsor coinvolti, coordinandoli, sono il riferimento per la Sicilia in questo senso. Quest’anno, come in altre edizioni, con me a Casa Sanremo ci saranno Tommaso Cannata, Maestro panificatore di Messina che ci farà gustare focacce, arancini e tante altre tipicità messinesi, Fabrizio Scaramuzza di NonSoloCibus, che porterà prodotti tipici siciliani come salumi e formaggi e sicuramente qualche tipologia di buon vino e Lillo Freni,Maestro pasticciere che invece delizierà tutti gli ospiti con i suoi dolci tipici della tradizione messinese e siciliana.

Possiamo dire che io spiano la strada a questi contatti, stabilisco con loro e con l’organizzazione luoghi, spazi, orari, allestimenti ecc. perché, conoscendo molto bene come si svolge Casa Sanremo, cerco di trovare le soluzioni per valorizzare al meglio sia il prodotto che portiamo che l’evento stesso, per creare un equilibrio armonico tra le due cose.

Cos’ha significato per te lavorare a Casa Sanremo?

Grazie alle collaborazioni con Gruppo Eventi sono stato coinvolto anche in altri vari Festival: facendo Casa Sanremo si entra in contatto con le persone, si conoscono le dinamiche, e si ha quella possibilità di interazione che ti spiana la strada anche ad altre situazioni. Mi sono così fatto notare e ho collaborato anche ad altre produzioni importanti e, per questo, devo ringraziare Vincenzo Russolillo per l’opportunità che mi ha dato. Con lui ormai si è instaurata un’amicizia consolidata dal lavoro e dalla stima reciproca, io lo considero un artista per come fa le cose, sempre di grande livello.

Questo è il decimo compleanno di Casa Sanremo: come ti aspetti di viverlo?

In allegria, facendo nuove conoscenze e stringendo nuove amicizie. Casa Sanremo è cresciuta ogni anno di più, perché ci sono state aggiunte e novità che l’hanno resa sempre più funzionante, a partire dai media partner arrivando ai grandi sponsor. L’anno scorso è stato un evento interessantissimo e penso che quest’anno faremo il bis, ne sono sicuro, anche perché ormai il team è ben consolidato e, si sa, squadra che vince non si cambia.

Cosa ami di più di Casa Sanremo?

La Lounge, l’area intrattenimento privata dove gli artisti si esibiscono dopo l’Ariston.

Quello è un punto in cui chi non vive il Festival della Rai, può viverlo molto meglio all’interno della nostra Sala Mango.Ad esempio, l’anno scorso, durante l’esibizione live di Dolcenera, mentre ero seduto in sala subito davanti a lei, con tutta la gente intorno a cantare, intorno a me si è creata un’atmosfera davvero molto bella, molto forte, che non si capisce se non la si vive.

Questi bellissimi momenti si possono ricreare solo lì, in un contesto privé, con l’artista che canta lì, come se fosse nel salotto di casa tua, è una condizione molto preziosa, secondo me.

Ecco, per il decimo compleanno, mi piacerebbe avere tante sorprese in questo senso.

Qual è il tuo arrivederci speciale a Casa Sanremo 2017?

Vi aspetto al bar della Lounge per offrirvi un caffè o sorseggiare un aperitivo: ricordate che a Casa Saremo c’è anche Giuseppe Contarini.

SPONSOR

Molise

Molise protagonista 2017

Sicilia

Sicilia protagonista

Campania

Campania protagonista

Liguria

Liguria

Veneto

Veneto Protagonista

Calabria

Calabria protagonista a Casa Sanremo 2017

Terre del Bussento

Terre del Bussento protagonista a Casa Sanremo

Puglia

Puglia_protagonista

Parco del Pollino

Parco del Pollino protagonista a Casa Sanremo 2017