Ermal Meta e Fabrizio Moro: i vincitori del 68° Festival di Sanremo

Termina con la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro il sessantottesimo Festival di Sanremo, condotto da Claudio Baglioni, affiancato da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, dal 6 al 10 febbraio 2018.

La coppia Ermal-Moro si è aggiudicata la vittoria della categoria Campioni con il brano Non mi avete fatto niente, mentre nella sezione Nuove Proposte ha vinto Ultimo con la canzone Il ballo delle incertezze

È stato un Sanremo all’insegna della fantasia, dell’immaginazione ma anche dell’ironia e della simpatia.

Soprattutto è stato un Sanremo dalla forte impronta italiana dove la musica popolare del nostro paese è tornata prepotentemente al centro dello spettacolo. Come fortemente voluto dal suo direttore artistico, Claudio Baglioni, che ironicamente ha sottolineato che qualcuno l’ha apostrofato come il “dittatore artistico del Festival”.

Il Festival di Sanremo è partito il 6 di febbraio, giorno in cui sono stati presentati tutti e 20 i Big, la seconda e la terza serata sono state popolate da dieci canzoni dei campioni e da quattro canzoni delle nuove proposte. Ieri, venerdì, le nuove proposte si sono giocano il gran finale, e sono tornati anche i duetti e gli ospiti dei big concorrenti in gara.

Stasera, si sono affrontati i venti campioni che si sono affrontati nel rush finale. I primi tre si sono battuti in una ulteriore manche per contendersi la vittoria di questa sessantottesima edizione.

Tornando ai vincitori, Ermal Meta è un musicista e cantautore albanese naturalizzato italiano. Meta nasce come chitarrista nel gruppo Ameba 4, band che partecipò al Festival di Sanremo nel 2006 nella sezione dedicata ai giovani. Nel 2007 Meta fonda il gruppo La Fame di Camilla, che tra il 2009 e il 2012 incise tre dischi. Nel 2010 partecipa nuovamente a Sanremo, sempre nella categoria riservata ai giovani. Nel 2012 ci riprova, stavolta come solista. Inoltre è un apprezzato compositore: ha scritto canzoni per Patty Pravo, Marco Mengoni, Emma, Giusy Ferreri e Francesca Michielin, e molti altri.

Fabrizio Moro, alias Fabrizio Mobrici, nasce a Roma, nel quartiere periferico di San Basilio, in una famiglia di origini calabresi. Nel 2007 Fabrizio Moro prende parte con il brano Pensa alla 57esima edizione del “Festival di Sanremo”, nella sezione Giovani. La canzone, dedicata alle vittime della mafia, conquista il primo posto nella categoria destinata alle nuove proposte, e ottiene il Premio della Critica Mia Martini. Vincitore del premio Sorrisi e Canzoni Tv, il cantante laziale pubblica il singolo Fammi sentire la voce, che lo porta a esibirsi al Festivalbar del 2007 a Milano e a Catania. Quindi sale sul palco anche all’Heineken Jammin’ Festival e al TRL – Total Request Live on tour 2007.

Come da due anni a questa parte, ai vincitori della sezione Campioni è stato riservato il diritto di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2018.

Related Post